venerdì 21 novembre 2008

Bioedilizia in Calabria


Il progetto vincitore del concorso per il nuovo areoporto di Lamezia Terme è stato vinto dallo studio di progettazione Engco (il cui sito è in fase di costruzione).
Non sono riuscita a trovare altre notizie sul loro conto. Ma è sicuramente un fattore positivo che l'opera sia stata pensata secondo i criteri della bioedilizia e della sostenibilità.
Sarebbe il primo esempio in Calabria!
e non è male cominciare con un areoporto....

L'architettura del manufatto vede un primo involucro in alluminio a curvatura variabile e strutture portanti su una seconda struttura cosiddetta a brise-soleil, che precede e avvolge la prima: ''la pelle esterna - spiegano gli estensori del progetto - racchiude la pianta su due livelli per assolvere a tutte le funzioni di un moderno scalo.

Andrebbe a sostituire completamente l'attuale struttura...su questo sono un pò dispiaciuta, perchè per quanto inadeguata ed obsoleta l'edificio è a mio avviso un monumento all'architettura degli anni '70. Certo la nuova concezione non lega in nessun modo con quella precedente...voi che ne pensate?
sono sempre troppo nostalgica?


Lo spazio e' scandito da strutture a vista che in modo ritmico comprendono le grandi pareti in cristallo che delimitano il perimetro e diventano la pelle trasparente dell'intero involucro''. Quattro ''buchi'' asimmetrici previsti in copertura, mettono in collegamento esterno ed interno, favorendo l'illuminazione naturale dello scalo. Il colore predominante dell'esterno e' il bianco, scelto sia per frenare il calore dei raggi solari, migliorando anche i consumi energetici. La struttura interna e' invece in acciaio e vetro, con sistemi di isolamento termico, acustico e di sicurezza. Grande attenzione, inoltre, agli interventi di ''lighting'' come componente essenziale della stessa architettura e dell'identita' strutturale. E tutto progettato secondo avanzati criteri bioclimatici, quindi eco-sostenibili, con sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili e impiego di bioedilizia. La capacita' dello scalo sara' di circa 3,5 milioni di passeggeri l'anno.


3 commenti:

Pino Amoruso ha detto...

...anche a me mancherà la vecchia struttura. Finalmente belle notizie dalla nostra Calabria.
Un abbraccio :)

Giovanni Greco ha detto...

Bello! Almeno dalle foto sembra un bel aeroporto, abbiamo bisogno di queste altre strutture al sud.

calabrisella ha detto...

perseguire uno stile di vita sano e sostenibile (non solo nelle costruzioni, ma in ogni aspetto della nostra vita) è un investimento per il nostro futuro non solo dal punto di vista economico ma anche per la salvezza del pianeta.