venerdì 21 dicembre 2007

Un passo avanti

Buone notizie sul fronte degli investimenti!
Sembra che il 7 dicembre la Regione abbia istituito, con legge regionale n. 26 del 7 dicembre 2007, l' Autorità regionale per i procedimenti e la vigilanza nella materia dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, denominata Stazione Unica Appaltante (SUA).
Cosa vuol dire?
Dovrebbe essere un Istituto che segue passo passo i lavori pubblici suddetti in tutte le operazioni necessarie al compimento dei progetti e cioè: dall'ottenimento dei finanziamenti alla redazione dei capitolati, dai bandi d'appalto alla scelta dell'impresa, dal monitoraggio dell'avanzamento dei lavori fino alla sospensione dei pagamenti in corso qualora risultassero delle anomalie.
Io dico...ERA ORA!!!
immagino che prima di poter applicare questa legge passerà un pò di tempo poichè ormai è risaputo senza i decreti non si combina nulla, e speriamo che non cada nel dimenticatoio e soprattutto che nei decreti mantengano le premesse senza fare modifiche ambigue come spesso capita, per convenienza..
 Se volete saperne di più qui trovate tutte le info:


http://www.edilportale.com/edilnews/NpopUp.asp?idDoc=10992&iDCat=11




6 commenti:

Anonimo ha detto...

hanno trovato un altro sistema per rubare soldi!



Calabria Saudita

calabrisella ha detto...

probabilmente è come dici tu..
se ci fossero persone capaci di mettere il cuore nel proprio lavoro e soprattutto pensare alle conseguenze delle loro azioni tutto questo mobilitamento non sarebbe necessario.
e se anche questo è un gioco per intascare non abbiamo più speranze! :(
io credo che uno strumento per poter contrastare gli abusi sia necessario, che ci siano finanziamenti o no e che questo tipo di controllo dovrebbe essere fatto sempre almeno finchè non entri nel cervello e nel dna la coscienza sociale.

Pino Amoruso ha detto...

D'accordo sul controllo degli abusi e dei finanziamenti. Basterebbe far lavorare i magistrati e non trasferirli.
A presto
Pino

Anonimo ha detto...

Ma chi controlla chi deve controllore?
E' un cane che si morde la coda!
Ci vorrebbe la certezza della pena che in Italia esiste solo per coloro che non si possono permettere di pagare un buon avvocato!Se rubi una mela per fame ti sbattono in galera e si dimenticano di te!

Calabria Saudita

Pino Amoruso ha detto...

Auguri di un sereno Natale a voi ed ai lettori del vostro blog :-)

CresceNet ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.